martedì, Maggio 21, 2024

Radici Sonore: Musicoterapia e Alzheimer a Napoli

Radici Sonore è un progetto di musicoterapia individuale per adulti e anziani con malattie neurodegenerative (come Alzheimer o altro tipo di demenza, Parkinson, Sclerosi Laterale Amiotrofica – SLA) che si svolge a Napoli.

Cos’è la musicoterapia?

La musicoterapia è un processo che prevede l’uso della musica nella relazione tra un musicoterapista e un utente. Secondo i bisogni si può svolgere individualmente o anche in gruppo. In entrambi i casi, il percorso di musicoterapia serve a favorire la comunicazione, la relazione, l’apprendimento, la motricità, l’espressione. Questo chiaramente è possibile solo stabilendo degli obiettivi terapeutici. Essi possono essere finalizzati a soddisfare bisogni fisici, emozionali, mentali, sociali e cognitivi del singolo individuo.

La musicoterapia, inoltre, si propone di favorire lo sviluppo delle funzioni potenziali e delle abilità conservate della persona attraverso la musica, intesa come strumento educativo, riabilitativo e terapeutico.

Gli obiettivi

In generale, la musicoterapia attraverso il linguaggio sonoro-musicale-non verbale, ha come scopi:

pecs segnaletica musicoterapia autismo napoli
  • promuovere la relazione
  • incoraggiare l’espressione personale
  • favorire il benessere psicofisico
  • migliorare la qualità della vita della persona.

Come altri interventi, anche la musicoterapia va modulata in base alle esigenze e particolarità della persona. Per questo il percorso è personalizzato, attentamente seguito e controllato dai nostri esperti.

La musicoterapia nel trattamento delle patologie della terza età

L’esperienza musicale, in diversi casi, può essere un mezzo privilegiato per entrare in relazione con una persona che vive una malattia neurodegenerativa. Questo perché la musicoterapia favorisce la comunicazione, non solo tenendo conto della produzione musicale in senso stretto. Infatti, per il musicoterapeuta, anche movimenti del corpo, risate e vocalizzi, rumori e spostamenti che avvengono nel laboratorio sono parte della musica. Per di più questi suoni e rumori, prodotti non intenzionalmente, possono essere un pretesto per entrare in comunicazione con l’altro.

Ancora, gli obiettivi da raggiungere possono riguardare la sfera cognitiva, emotiva, relazionale e comportamentale. Più nello specifico, nel caso dell’Alzheimer o di altro tipo di demenza, gli obiettivi possono essere:

  • favorire comunicazione e la condivisione di esperienze emotive;
  • esercitare le funzioni cognitive come la memoria, il linguaggio, la pianificazione;
  • allenare le abilità prassiche come la motricità fine e grossolana;
  • conservare ed esercitare le abilità vocali e verbali;
  • promuovere l’attenzione verso l’altro attraverso il gioco e l’imitazione;
  • favorire il rilassamento e proporre un’attività piacevole per ridurre i comportamenti disfunzionali come l’aggressività o il wandering.
Come si svolge il progetto?

Le attività si svolgono a Napoli e sono gestite da personale qualificato, specializzati in musicoterapia con esperienza nel settore dell’Alzheimer e della terza età.

Le modalità e la frequenza sono di volta in volta stabilite in base alle esigenze del partecipante. Anche la possibilità di svolgere la terapia individuale o in gruppo va concordata in base alle abilità conservate della persona e al grado di avanzamento della patologia in particolare.

A chi è rivolto?

Ad adulti e anziani con patologie neurodegenerative come:

  • Malattia d’Alzheimer;
  • Demenze vascolari;
  • Demenza frontotemporale;
  • Demenza a Corpi di Lewy;
  • Altre demenze più rare;
  • Malattia di Parkinson;
  • Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA);
  • Altre patologie neurodegenerative.
Per fissare un primo appuntamento:Presso la sede in
Via Sant’Agnello 4, 80046
San Giorgio a Cremano (NA)
Segreteria TAM: 
342 84 40 749


Seguici sui nostri social