domenica, Aprile 21, 2024
AnzianiAutismoDemenzaDisabilitàEtà evolutivaEventiinformazioneTutte

Le attività della TAM continuano nel rispetto delle regole per il contenimento del Covid-19

Nonostante la situazione dei contagi per COVID-19 sia particolarmente grave in Italia ed in Campania nello specifico, si rende noto che le attività della TAM non sono sospese e che seguono un rigido protocollo per la prevenzione dei contagi, così come da linee guida del ministero della Salute e della Regione Campania.

Pertanto ci atteniamo alle ultime normative vigenti, come espressamente qui di seguito riportato da un estratto del DPCM del 24 Ottobre 2020:

ART.10

Ulteriori disposizioni specifiche per la disabilità

  1. Le attività sociali e socio-sanitarie erogate dietro autorizzazione o in convenzione, comprese quelle erogate all’interno o da parte di centri semiresidenziali per persone con disabilità, qualunque sia la loro denominazione, a carattere socio-assistenziale, socio-educativo, polifunzionale, socio-occupazionale, sanitario e socio-sanitario vengono svolte secondo piani territoriali, adottati dalle Regioni, assicurando attraverso eventuali e specifici protocolli il rispetto delle disposizioni per la prevenzione del contagio e la tutela della salute degli utenti e degli operatori.
  2.  Le persone con disabilità motorie o con disturbi dello spettro autistico, disabilità intellettiva o sensoriale o problematiche psichiatriche  o comportamentali o non autosufficienti con necessità di supporto, possono ridurre il distanziamento sociale con i propri accompagnatori o operatori di assistenza, operanti a qualsiasi titolo, al di sotto della distanza prevista.
Pertanto, alla luce dell’ultimo DPCM:
  • I nostri progetti restano attivi come da normative vigenti;
  • Ogni attività della TAM viene svolta seguendo rigidi protocolli di sicurezza, nel totale rispetto delle regole di prevenzione e anti covid-19. 

Cercare di mantenere una parvenza di normalità in una situazione così difficile a nostro avviso risulta doveroso per non abbandonare le tante famiglie che a vario titolo seguiamo con le nostre attività.
Oggi più che mai l’emergenza sanitaria sta diventando anche emergenza sociale. Proprio per questo ci impegniamo finché potremo a mantenere le nostre attività in sicurezza per le persone che seguiamo e per i nostri collaboratori. Come è stato per il primo Lockdown anche in questo caso ci impegniamo a non lasciare indietro nessuno.

San Giorgio a Cremano, 26/10/2020

Il presidente
Dott. Fabio Matascioli


Seguici sui nostri social