giovedì, Giugno 20, 2024
AnzianiAutismoDemenzaDisabilitàEtà evolutivainformazioneIntegrazione socialeTutte

Disabilità e Accessibilità: l’impegno di TAM per l’inclusione a Napoli

Grazie all’utilizzo di una segnaletica in Comunicazione Aumentativa Alternativa, abbiamo migliorato l’accessibilità del nostro centro TAM di Napoli per le persone con disabilità.

L’IMPORTANZA DELLA FRUIBILITÀ DEI LUOGHI FREQUENTATI DA CHI VIVE LA DISABILITÀ

Ci sono differenti modi per aiutare le persone con disabilità a superare le barriere che incontrano quotidianamente nei luoghi che frequentano. Che sia a casa o in un centro, questi spazi spesso presentano delle sfide per loro solo già per il modo in cui sono fatti, non solo dal punto di vista architettonico ma anche dal punto di vista della comprensione degli stessi. Con un po’ di attenzione si possono mettere in pratica diverse azioni al fine di migliorare l’accessibilità degli spazi, in modo per esempio che favoriscano l’autonomia delle persone con disabilità.

Questo è un tema molto importante per noi e la nostra società. Esso riguarda non solo le persone con disabilità ma riguarda tutti e può influenzare anche lo stile di vita di intere famiglie, non favorendo il normale svolgimento di semplici attività che con piccoli accorgimenti possono essere semplificate.

Molte volte l’accessibilità si ricollega all’inclusività, andando oltre il concetto fisico di ostacolo, lavorando su ciò che insieme come comunità possiamo fare per migliorare la condizione di ogni uno di noi, a prescindere dalla condizione fisica. Insieme, accessibilità e inclusività, possono migliorare la quotidianità di una persona con disabilità.

Esistono diversi strumenti per migliorare l’accessibilità e la fruibilità dei luoghi, non solo da parte di chi ha una disabilità fisica, ma anche di chi ha disabilità cognitive: un esempio è la Comunicazione Aumentativa e Alternativa.

LA COMUNICAZIONE AUMENTATIVA ALTERNATIVA

CAA (Comunicazione Aumentativa Alternativa) è il termine utilizzato per le modalità di comunicazione al fine di migliorare e facilitare la comunicazione tra le persone con difficoltà a parlare e scrivere.

  • L’attributo Aumentativa indica che le modalità di comunicazione utilizzate non vogliano sostituire quelle già esistenti, ma che accrescano quelle naturali.
  • L’attributo Alternativa indica che le modalità di comunicazione si avvalgono di strategie e tecniche differenti dal linguaggio parlato.

La CAA si avvale di materiali grafici semplici e comprensibili come immagini stampate o caricate su un dispositivo mobile, che aiutano le persone con disabilità a comunicare con l’altro. 

UNA LIBRERIA GRATUITA ONLINE PER LA CAA

ARASAAC (Centro Aragonese di Comunicazione Aumentativa Alternativa) è una piattaforma che offre gratuitamente risorse grafiche e materiali adattati, con una licenza Creative Commons, per facilitare la comunicazione e l’accessibilità a tutte le persone che, a causa di vari fattori (come Autismo, mancanza di linguaggio, anzianità ecc.), presentano gravi difficoltà nell’inclusione in ogni ambito della vita quotidiana.

L’IMPEGNO DI TAM NEL MIGLIORARE LA SUA ACCESSIBILITÀ

Lavorare ogni giorno per l’inclusione delle persone con disabilità è uno dei principali obiettivi della nostra organizzazione. Per questo ci siamo chiesti come fare per rendere lo spazio in cui accogliamo utenti di età diverse e con diversi tipi di disabilità fruibile e accessibile.

La sede della TAM è accessibile non solo dal punto di vista architettonico ma anche grazie all’installazione di una segnaletica semplificata e comprensibile dalle persone con disabilità. Siamo orgogliosi che il centro TAM sia l’unico ente del Sud Italia indicizzato sul sito di ARAASAC nella loro mappa mondiale interattiva dei luoghi. Questo perché utilizziamo i loro pittogrammi al fine di migliorare l’esperienza delle persone con disabilità nel nostro Centro.

COME TAM UTILIZZA LA SEGNALETICA ARASAAC

Con il supporto della dott.ssa Elisabetta Brancaccio, la fruibilità della nostra sede è migliorata attraverso l’applicazione delle indicazioni del progetto SegnalEtica di Visual for all sulla comunicazione visiva e l’utilizzo dei simboli della libreria ARASAAC, adatti per trasparenza e tipologia a persone con età e caratteristiche differenti.

Ecco qualche esempio di come abbiamo utilizzato le immagini di ARASAAC. Abbiamo realizzato il Programma settimanale delle attività che si svolgono al centro d’incontro Caffè Alzheimer. Questo ci consente di aiutare gli utenti ad essere orientati nel tempo rispetto alle attività che faranno durante la loro giornata al centro con noi. Inoltre fuori ad ogni stanza c’è l’immagine che indica l’attività che sarà svolta al suo interno.


Questo consente ad adulti e bambini con disabilità cognitive di essere orientati nello spazio rispetto alle attività che faranno all’interno della nostra sede. Questi accorgimenti possono sembrare banali, ma ci consentono di preservare l’autonomia e l’indipendenza degli utenti all’interno del nostro centro. Attraverso la Comunicazione Aumentativa Alternativa possiamo offrigli dei precisi indicatori spazio-temporali con i quali sperimentare una maggiore tranquillità e sicurezza mentre sono con noi durante le attività terapeutiche proposte.

Vincenzo Lauriello
Volontario del Servizio Civile Universale presso TAM Tieni A Mente


Seguici sui nostri social