martedì, Maggio 21, 2024
AnzianiAnzianiDemenzaDisabilitàinformazioneTutte

Teniamoci attivi – Ginnastica e demenza – Sessione 8: movimento del corpo e capacità respiratoria

Mantenere un corpo in movimento è essenziale per rendere efficace qualsiasi funzione ad esso legata. Infatti la tendenza a non fare ginnastica, comporta nelle persone con demenza  un impatto sul funzionamento dell’intero sistema del corpo, tra cui anche la respirazione e quindi la capacità respiratoria.  Dunque i singoli sistemi neuro-vegetativi necessitano del movimento corporeo per riuscire a compiere in modo efficace il ruolo che sono chiamati a svolgere. Quali:

  • la digestione;
  • la circolazione sanguigna;
  • l’attivazione linfatica;
  • la modulazione cardiaca;
  • le capacità e motilità respiratoria.

Perciò la capacità di funzionamento di ogni singolo sistema ha un ruolo significativo sul corpo di ogni individuo. Inoltre influisce sulle modalità di interagire con l’ambiente e con gli altri. 

Da questo deriva la necessità di mantenere il corpo attivo. Ad esempio con movimenti semplici e ben calibrati in modo tale che consentano una mobilità e una motilità efficace.

Attività motoria e respirazione

L’attività motoria non può prescindere da una efficace capacità respiratoria, esercitata con l’accompagnamento delle braccia. Infatti la combinazione del movimento delle braccia comporta molteplici benefici. Vediamo quali:

  • una coordinazione consapevole del movimento.
  • l’attivazione d’ascolto della respirazione.
  • una motilità più ampia della cassa toracica.

Dunque una capacità respiratoria più ampia consente una migliore ossigenazione. Di conseguenza l’ossigeno necessario od ogni singola cellula dell’organismo.

Una persona con demenza solitamente utilizza una capacità respiratoria “superficiale” e automatica. Questa è a malapena sufficiente alla nutrizione del sistema corpo.

Ginnastica di gruppo

Nelle persone con demenza la ginnastica di gruppo, accompagnata da adeguata attività respiratoria, stimola una attivazione emotiva importante. Infatti essa consente un coinvolgimento efficace con benefici che non si esauriscono immediatamente. La ripetizione costante e cadenzata di attività dedicate al movimento consentono di rigenerare in modo più efficace gli elementi necessari al funzionamento dei singoli sistemi  vitali del corpo. Dedicare del tempo al movimento del proprio corpo è dedicare tempo a entrare in contatto con se stessi, riaccendere la mente inconsapevolmente.

Ottimizziamo le funzioni respiratorie!

 Una buona seduta di ginnastica insieme a tutta la famiglia, può non solo tenerci attivi e mantenere il corpo in movimento, ma anche ottimizzare la respirazione del nostro caro con demenza. Di conseguenza migliora la sua capacità respiratoria e stimola i processi neuro-vegetativi.

Divertitevi!

Dott. Guglielmo Colalillo, Fisioterapista


Seguici sui nostri social