mercoledì, Luglio 17, 2024
AutismoEtà evolutivainformazioneIntegrazione socialeTutte

Autismo e terapia basata sull’Analisi Applicata del Comportamento: il progetto ABA Education a Napoli

Quali sono i trattamenti per il disturbo dello spettro dell’autismo?

La terapia ABA è una delle più efficaci nel trattamento del disturbo dello spettro dell’autismo, infatti possiamo notare che è tra le più utilizzate: vediamo cos’è e scopriamo insieme il progetto ABA EDUCATION attivo a Napoli e provincia.

La diagnosi per il disturbo dello spettro dell’autismo avviene nelle prime fasi di vita del bambino. Generalmente non viene formalizzata prima dei 3-4 anni di età, ma è possibile riconoscere alcuni segnali di rischio per un disturbo  della comunicazione e dell’interazione già a 18 mesi. Spesso sono i genitori a notare difficoltà nel linguaggio del piccolo o dei pattern di comportamento stereotipati. Altre volte, invece,  sono gli insegnanti ad osservare alcuni comportamenti che si discostano dallo sviluppo tipico.

Qualunque sia il “percorso”  attraverso cui il bambino arriva da uno neuropsichiatra di riferimento, ricevere una diagnosi di autismo non è mai facile e talvolta segna l’inizio di una ricerca al trattamento più indicato.

Già nell’ottobre 2011 l’Istituto Superiore di Sanità pubblicò la Linea guida n.21 “Il trattamento dei disturbi dello spettro autistico nei bambini e negli adolescenti, stabilendo che:

  • La diagnosi e l’intervento precoci sono cruciali per favorire positivamente l’evoluzione, l’inclusione e il miglioramento della qualità della vita delle persone nello spettro autistico e delle loro famiglie.
  • L’Analisi comportamentale applicata (ABA), può migliorare le competenze cognitive, il linguaggio e i comportamenti adattivi. I risultati dell’intervento variano da bambino a bambino e dipendono dalla frequenza e dalla precocità dell’intervento.
  • Gli interventi mediati dai genitori si sono dimostrati efficaci. Questi, guidati dai professionisti, apprendono e applicano nella quotidianità modalità di comunicazione e intervento utili a favorire lo sviluppo e le capacità comunicative del figlio.
L’intervento dell’ABA

L’ABA considera i comportamenti socialmente significativi e presta attenzione al contesto in cui si manifestano. Attraverso questo intervento si va a modificare il comportamento osservandolo, misurandolo, considerandone la funzione. Infine si applicano procedure dettagliate ed efficaci e si generalizzano gli apprendimenti nei contesti in cui la persona vive.

L’intervento ABA applicato al disturbo dello spettro dell’autismo migliora la comunicazione e il linguaggio, le competenze cognitive, le abilità imitative, le autonomie, le interazioni con i pari e le abilità di gruppo. Consente, inoltre, di ridurre la frequenza di comportamenti disfunzionali e favorisce comportamenti funzionali e adattivi.

Quale trattamento ha attivato la TAM?

Il progetto ABA Education è il percorso psico-educativo attivo dal 2014 a Napoli e provincia:

  • È rivolto a bambini e ragazzi nello spettro dell’autismo e alle loro famiglie;
  • Interviene applicando i principi dell’Analisi comportamentale applicata (ABA);
  • Avviene in contesto domiciliare e/o scolastico, ovvero nei contesti naturali del bambino o del ragazzo.

Il bambino è preso in carico da un supervisore, responsabile della valutazione funzionale, della definizione e del monitoraggio di un piano psico-educativo. Il supervisore  deve tenere conto delle peculiarità del bambino, dei suoi punti di debolezza e le sue risorse. Le attività e le procedure sono attuate dal terapista comportamentale a casa e/o a scuola, con la costante collaborazione con i genitori e/o con gli insegnanti del bambino.

Poiché si agisce in contesti naturali si possono osservare in maniera diretta i comportamenti problema eventualmente messi in atto dal bambino. In un secondo momento si raccolgono tutte le informazioni necessarie per progettare un intervento mirato e controllarne costantemente l’andamento.

L’intervento condotto dal terapista è supervisionato mensilmente, le supervisioni sono fondamentali per verificare i progressi e le difficoltà, modificare le procedure e stabilire nuovi obiettivi.

Nell’interesse del bambino e affinché l’intervento sia realmente efficace, il presupposto primario è il lavoro in team e in collaborazione con tutte le figure significative e in tutti i contesti in cui il bambino è inserito.

Per scoprire di più sul progetto ABA EDUCATION di terapia domiciliare per bambini e ragazzi con autismo, attivo a Napoli:

Per leggere la prima parte di questo articolo CLICCA QUI.

Dott.ssa Maria Antignano, psicologa e analista del comportamento BCABA


Seguici sui nostri social