giovedì, Giugno 20, 2024
AnzianiAnzianiDemenzaDisabilitàStimolazione cognitiva

Teniamoci Attivi – Laboratorio Autonomie e demenza: giocare a carte in modo semplice

Per il programma Teniamoci Attivi l’attività sulle autonomie di oggi, e quindi riguardante la vita quotidiana, è giocare a carte insieme ad una persona con demenza in modo facile. Si tratta di un’attività di svago e divertimento che rappresenta anche un momento di socializzazione. Per il vostro caro diventa sempre più difficile portare a termine normali mansioni quotidiane e quando tutto questo viene a mancare, può capitare di annoiarsi facilmente e di sentirsi inutili, frustrati e insoddisfatti.

Un’opportunità per relazionarsi con il vostro caro!

Anche semplicemente giocare a carte può rilevarsi un’ottima opportunità per mantenere vivo l’interesse, per stimolare l’attenzione, per sentirsi più soddisfatti di sé stessi e per entrare in relazione con il vostro familiare con demenza. Inoltre i giochi con le carte sono davvero tanti, dai più semplici a giochi più articolati. Si possono organizzare singole partire oppure organizzare dei veri tornei in famiglia.

Pochi e semplici accorgimenti su come gestire questo tipo di attività possono prevenire situazioni difficili non solo per il vostro caro ma anche per tutti voi che ve ne prendete cura

Come fare un gioco di carte con la persona con demenza?

Ecco per voi alcuni consigli su come gestire al meglio questa attività.

Ecco i punti fondamentali:

  • Scegliete bene il gioco da proporre, a seconda dei casi! I Giochi non devono avere un grado di difficoltà troppo elevato o troppo semplice, ma devono adattarsi alle difficoltà e alle capacità conservate del vostro caro.
  • È importante spiegare le regole del gioco in modo semplice e chiaro. Siate chiari nelle spiegazioni e fornite un’informazione per volta. Il vostro familiare ha problemi nel ricordare le regole? Potreste scriverle su un foglio e tenerle sempre presente.
  • Non abbiate fretta! Date il tempo il necessario al vostro caro per concentrarsi.
  • Se il vostro familiare ha problemi motori e quindi non riesce a mantenere tante carte, in questo caso, potreste scegliere giochi dove occorre semplicemente girare le carte come sette e mezzo oppure asso che fugge.
  • Se il vostro familiare ha difficoltà nel riconoscere i simboli delle carte, potreste toglierle e giocare semplicemente a chi ha la carta più alta.
  • Per il vostro familiare questi giochi sono troppo complicati? Potreste giocare “ad abbinare una carta con la carta corrispondente”. Si tratta di predisporre delle carte sul tavolo ed abbinare a ciascuna, la carta uguale pescata da un altro mazzo.

Potreste utilizzare due mazzi di carte napoletane, le carte francesi, oppure creare delle carte tutte vostre con simboli diversi (cerchio, quadrato, stella, cuore, etc.).

Svago, benessere e condivisione!

Attività semplici da fare in casa giocare di carte per la persona con demenza possono diventare un’opportunità di svago, di benessere e di condivisione.

Giocate e divertitevi insieme!

Dottoresse in Psicologia:
Dott.ssa Sabrina De Filippis
Dott.ssa Marina DeiDott.ssa Rosamaria Satriano.


Seguici sui nostri social