giovedì, Febbraio 29, 2024
AnzianiDemenzaDisabilitàStimolazione cognitivaTutte

Teniamoci Attivi – Gioco cognitivo per persone con demenza: Cicli e stagioni

L’attività di oggi, per il programma Teniamoci Attivi, ha l’obiettivo di allenare l’orientamento temporale. Questo si riferisce alla capacità di individuare il corretto momento della giornata, della settimana, del mese e dell’anno in cui ci troviamo, senza l’ausilio di indizi come la lettura del calendario. Per orientarsi nel tempo occorre che la persona con demenza abbia appreso i cicli di giorni, mesi e stagioni. Aspetto non banale per chi ha difficoltà di apprendimento e/o memoria.

Come fare?

Occorre focalizzare l’attenzione ed elaborare correttamente gli indizi a disposizione come la luce del sole o la temperatura esterna. Occorre inoltre rievocare altri indizi come ad esempio se si tratta di un giorno lavorativo o feriale. E infine tradurre tutte queste informazioni in numeri e nomi astratti e convenzionali. A noi potrebbe sembrare facile poiché abbiamo a che fare quotidianamente con agende, telefoni e impegni lavorativi. Ma basta andare in vacanza e dimenticare il telefono a casa per accorgersi quanto sia immediato perdere qualche giorno e confondere la domenica con il martedì.

Fare un programma della giornata!

Poiché diventa sempre più difficile per il nostro familiare con demenza mantenere il senso di cicli e stagioni, per le difficoltà di memoria e apprendimento di cui sopra, è estremamente utile attenersi ad una routine, fissando alcuni eventi più importanti che la interrompano e strutturino in qualche modo la giornata. Se gli eventi sono abbastanza numerosi, ci sono maggiori opportunità che si renda conto approssimativamente dell’ora e di quello che sta succedendo. Una routine regolare può ridurre notevolmente l’ansia, facendo in modo che la giornata non sembri un succedersi di eventi imprevisti.

Potrebbe essere una buona idea:

  1. Stendere un programma della giornata all’ora di colazione insieme al nostro caro con difficoltà.
  2. E poi riesaminare il piano con lui all’ora di pranzo.

Altrimenti, è anche possibile attenersi a una routine giornaliera non scritta.

Aprite il video e via al gioco!

All’interno del video troverete le istruzioni per un gioco che aiuta proprio a ricordare le caratteristiche di cicli e stagioni ricorrenti. Questo è utile per fare in modo che il vostro familiare con demenza possa concentrarsi su quelle cose che rendono ogni stagione diversa dalle altre. In questo modo le varie differenze potranno restargli più impresse. Potete anche pensare una volta finito il gioco di tenere appeso il foglio con le stagioni e le caratteristiche, magari vicino al calendario. Cosicché il vostro familiare abbia la possibilità di ricollocare ad esempio il Natale all’inverno. Anche in questo gioco potete pensare di alternarvi nel dare la risposta corretta così da non renderlo noioso, o una sorta di esame, per il vostro familiare. Potete pensare di coinvolgere figli o nipotini: oltre che essere un buon modo per passare il tempo insieme, i bambini magari faranno anche loro degli errori perché non riescono sempre a ricollegare ogni avvenimento nel suo corretto momento dell’anno, così la persona con demenza di non si sentirà l’unico a non sapere qualcosa.

Ed infine…

Non dimenticate di scaricare le schede e fateci sapere se il gioco vi è piaciuto. Il tempo è molto importante nella nostra vita e scandirne i momenti non ci fa perdere la cognizione della realtà che ci circonda. Questo è ancora più importante per una persona con demenza: ricordarsi di cicli e stagioni lo aiuterà non soltanto ad orientarsi nel tempo ma anche a mantere attiva la mente!

Dott.ssa Noemi Guasco (Psicologa)


Seguici sui nostri social