domenica, Giugno 23, 2024
AnzianiAnzianiDemenzaDisabilitàinformazioneStimolazione cognitivaTutte

Teniamoci Attivi – Ginnastica e demenza: sessione 5

L’attività motoria di oggi, proposta all’interno del programma Teniamoci attivi pensato per le persone con demenza e i loro familiari, è articolata in movimenti di scioglimento per gli arti superiori ed inferiori. Ai soliti esercizi di allungamento dedicati alla schiena e agli arti, oggi aggiungiamo un piccola sessione dedicata ai movimenti del collo.

La testa influenza la nostra postura…

La posizione della testa determina in modo significativo il nostro stile posturale. La testa influenza la posizione delle spalle e l’inarcamento della schiena. Tendiamo con il tempo a ruotarla e inclinarla poco. Questa è un’abitudine comune, ma può essere marcata nei pazienti con demenza. Solitamente un paziente con demenza tende a limitare i movimenti di rotazione e flessione del col collo, mentendo posture fisse e rigide.

…ed aiuta l’orientamento visivo ed uditivo!

Iniziare i movimenti di allungamento del collo in flessione e rotazione è generalmente doloroso. Ma per tutti diventa dopo una resistenza iniziale, motivo di sollievo e piacere. La conservazione di movimenti fluidi della testa e del  nei pazienti con demenza ha un buon impatto nella gestione della postura, nell’orientamento del capo verso stimoli sensoriali visivi o uditivi.

Non solo ginnastica ma, giochiamo anche con i palloncini!

Alla consueta attività motoria oggi aggiungiamo una attività ricreativa: giochiamo con i palloncini gonfiabili. Lo stimolo ricreativo di un’attività motoria è solitamente coinvolgente se svolto in condivisione con una o più persone. L’utilizzo di una attività ricreativa simpatica e stimolante, rende la partecipazione delle persone con demenza più efficace. Giocare a fare rimbalzare in aria un palloncino gonfiabile ha una discreta capacità di coinvolgimento.

A cosa serve far rimbalzare un palloncino?

Per riuscire a fare rimbalzare in aria un palloncino è necessaria una coordinazione motoria che abbina il movimento alla percezione  visiva. Farlo per un tempo prolungato, anche tra più persone, diventa un ottimo esercizio, più complesso e faticoso di quanto s’immagini.

Conviene, soprattutto con persone anziane e con demenza, dopo un pò riposarsi sedendosi.

Buon lavoro e buon divertimento.

Dott. Guglielmo Colalillo, Fisioterapista


Seguici sui nostri social