martedì, Maggio 21, 2024
AnzianiAnzianiDemenzaDisabilitàIntegrazione socialeStimolazione cognitivaTutte

Teniamoci Attivi – Gioco cognitivo per persone con demenza: Attenzione all’elemento

Questa settimana per la rubrica Teniamoci Attivi, proponiamo un gioco cognitivo che è molto utile alle persone con demenza per allenare l’Attenzione. Per capacità attentive si intende la capacità di concentrarsi su uno stimolo rilevante per ottimizzarne la comprensione.

Quanti tipi di attezione ci sono?

 Abbiamo diversi tipi di Attenzione:

  • SOSTENUTA: La capacità di mantenere l’attenzione su uno stimolo per un protratto periodo di tempo. Gli stimoli possono essere visivi, come un’immagine, una frase scritta; o uditivi, come ascoltare un discorso.
  • SELETTIVA: L’attenzione selettiva è la capacità che permette di concentrarci su uno o più stimoli selezionandoli tra altri stimoli distraenti o tra informazioni irrilevanti.
  • DIVISA: La capacità di prestare attenzione ed elaborare diverse informazioni che si presentano contemporaneamente.
Attenzione all’elemento!

Il gioco di oggi si chiama Attenzione all’elemento e va ad allenare l’attenzione selettiva.

  1. Nella scheda troverete una tabella e le istruzioni su quale sia la categoria di cui cercare le parole. Ad esempio troverete COLORI e sotto una tabella con alcuni colori e alcune parole che indicano cose diverse.
  2. Il vostro familiare dovrà fare un cerchio o un segno solo sui colori.

Potete aiutarlo a tenere a mente sempre quale categoria deve cercare ricordandogli spesso di cercare i colori. Oppure aiutarlo a cercare nella tabella vedendo insieme una riga alla volta se ci sono i colori. Infatti questo è più un esercizio che un gioco, ma è molto importante perché è dall’attenzione che dipendono tutte le altre funzioni cognitive.

Fateci sapere se l’attività vi è piaciuta e ricordate sempre di utilizzare i momenti di esercizio, che siano un gioco cognitivo o di altra natura, anche e soprattutto come momenti di condivisione, oltre che occasione per allenare l’attenzione del vostro familiare con demenza. 

Al prossimo gioco!

Dott.ssa Noemi Guasco (Psicologa)


Seguici sui nostri social